Calendario Calendario

venerdì

29

29/05/20
L M M G V S D
27 28 29 30 1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
Non ci sono eventi per questo giorno.
Durata Titolo Tipo  
Non ci sono eventi per questo giorno.
Visualizzati 0 risultati.

Blog Blog

Visualizzati 0 risultati.

Forum Forum

« Torna a

Il teatro vietnamita

Vista Combinata Vista Piatta Vista ad Albero
Discussioni [ Precedente | Successivo ]
Il teatro vietnamita
Risposta (Unmark)
08/02/20 12.17
Il teatro vietnamita comprende:
CHEO - il teatro popolare
TUONG - teatro classico
CA HUE - o Canti di Hue
CAI LUONG - teatro rinnovato che integrano musica, canto, recitazione, declamazione, danza e pantomima.

Altre espressioni artistiche popolari sono:
MUA ROI CAI - marionette comuni
ROI NUOC - marionette acquatiche
KICH NOI - teatro parlato

Il Cheo, canto dei remi, sarebbe legato ai rituali di canti e danze dei contadini del Fiume Rosso e la sua forma originale potrebbe risalire ai tempi della prima formazione della stessa comunità vietnamita. Il contenuto, ispirato sia alla satira sociale, sia alla vita quotidiana, è collegato ad una tradizione di villaggio, indigena. Con lo sviluppo delle lotte contadine ha assunto un carattere di protesta sociale dove il contadino, ed in primo luogo la donna, diventano gli elementi dominanti.
I canti e le declamazioni sono redatti nella lingua popolare. La musica segue da vicino il canto. La danza è piena di grazia e agilità femminile. si concentra nei gesti, nei movimenti delle mani e nel gioco degli occhi.
Il Tuong trova la sua fonte nelle pratiche del culto reso ai grandi uomini del passato, infatti il popolo amava ricordarsi, durante le festività rurali, della vita e delle gesta dei suoi leggendari eroi storici .
Questo genere, più di ogni altra forma, deriva dai moduli e dai tipi cinesi, e soltanto il contenuto costituisce la tematica peculiare della tradizione vietnamita.
Le rappresentazioni, da semplici racconti che spesso duravano intere giornate, divennero con l'aggiunta del ritmo e della danza un inizio di dramma storico.
Cominciò così a prendere forma un teatro dedicato all'eroismo tradizionale, che incontrò il favore del popolo sino a raggiungere il suo apice nel XIV° secolo; le dinastie feudali fecero diversi tentativi di trarre profitto dalla venerazione popolare resa agli eroi per consolidare l'autorità monarchica, ma anche nelle epoche in cui quest'arte era apprezzata dalla corte, essa presentava i re come degli esseri deboli e inetti, presi in giro da bassi adulatori ed intriganti. La lingua utilizzata è piena di termini sofisticati. La musica, molto solenne, ne rafforza il carattere severo. La danza è virile, combina gesti e passi tratti dal pugilato. Il costume ed il trucco sono gli elementi principali che permettono di identificare immediatamente i personaggi: il viso dipinto di rosso significa lealtà, fedeltà e coraggio; il bianco rappresenta i traditori e gli uomini crudeli; il verde le genti delle pianure ed il nero quelle delle montagne.
Le donne possono essere DAO CHIEN (guerriere ed amazzoni), DAO CANH (cortigiane), DAO YEU (streghe); il trucco fa sì però che i ruoli femminili, anche quelli meno simpatici, abbiano sempre charme e seduzione. Per la loro funzione sociale il Cheo e il Tuong sono sia tragedia che burla, tragicommedia e satira.
Ca Hue o iI canto di Hue, a partire dal XIX secolo, si propagò rapidamente, prima come semplice folclore cantato su arie popolari poi col repertorio del teatro tradizionale, introducendo la declamazione, il canto drammatico e la danza espressiva.
II Cai Luong, nato nel Sud nello stesso periodo, è anche una creazione del popolo e non soltanto delle masse urbane. In quell'epoca .il conservatorismo della corte non tralascio' la musica, vennero cosi' organizzati concerti privati e questo divenne ben presto un movimento popolare, soprattutto nelle campagne. Consisteva nella messa in scena di poemi e opere letterarie conosciute, di racconti popolari e spettacoli su temi sociali. Il suo impegno si estese anche alla critica sociale, finché la censura francese non lo relegò ai temi della storia feudale cinese e dell'antichità romana.
Mua Roi Cai e Roi Nuoc. Le manifestazioni contadine comprendevano anche il Mua Roi, genere di teatro di burattini, che attinge ai racconti popolari ed agli aneddoti storici. Con l'accentuarsi del carattere satirico, raggiunse la sua forma scenica definitiva nel XVII° secolo per segnare insieme al Cheo e al Tuong il risveglio della coscienza contadina.
La frequenza di specchi d'acqua nelle pianure inondate dal Fiume Rosso, sarebbe uno dei fattori della nascita nel X° secolo di un genere esclusivamente vietnamita, il Roi Nuoc, o marionette acquatiche, che rappresentano scene di vita popolare ed episodi di storia nazionale.
Kich Noi. Nato verso gli anni '20, ha avuto un rapido sviluppo dopo il 1954 creando una propria tecnica; diventò il teatro per descrivere la società vietnamita contemporanea e per introdurre in Vietnam i capolavori della drammaturgia progressista degli altri paesi.

Evoluzione moderna
L'evoluzione teatrale attuale è caratterizzata dall’arricchimento e dalla raffinatezza dei generi esistenti, dalla creazione di nuovi generi e soprattutto dal rinnovamento del contenuto. Quanto al Cheo e al Tuong, anziché coltivare le loro ricche tradizioni, assimilano le reciproche peculiarità e quelle di altri generi più moderni per una rappresentazione più adeguata alla realtà di oggi. Il Vietnam dispone di una vasta rete di gruppi e compagnie drammatiche. Il teatro è diventato un movimento di massa.
Fonte: hotels-in-vietnam.com